Enogastronomia

foto articolo newsageagro

Alla Douja d'Or di Asti l'Assaggiatori grappa e acquaviti festeggia i suoi 40 anni


ASTI - Un viaggio nella storia del distillato italiano attraverso l’associazione di assaggiatori che da 40 anni lo promuove in tutta Italia come eccellenza 100 per cento Made in Italy e con una “cultura del buon bere” consapevole. È quello che in questi giorni vede protagonista Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti con degustazioni, assaggi e abbinamenti spiritosi inseriti nel ricco cartellone della Douja d’Or, Salone nazionale di vini selezionati in corso fino a domenica 16 settembre ad Asti. Nella città piemontese, dove Anag è nata il 29 settembre 1978, l’associazione spiritosa festeggerà anche il suo 40 esimo compleanno con due giorni di celebrazioni ufficiali in programma sabato 15 e domenica 16 settembre, che accenderanno i riflettori sul mondo spiritoso e sulle attività Anag in tutta Italia. Ad accompagnarle, da 40 anni, è un logo illustre e ancora più legato alla città piemontese, firmato dall’architetto Antonio Guarene, Maestro del Palio 2018 per il Palio di Asti, che lo realizzò qualche giorno prima della costituzione ufficiale dell'Associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti, nome originario di Anag, su indicazione dei soci costituenti, intenzionati a dare un futuro autorevole e di prestigio alla nuova associazione dedicata alla produzione spiritosa. Il disegno originale del logo Anag realizzato da Antonio Guarene è esposto ancora ad Asti, presso Palazzo Mazzetti.

 

GLI EVENTI - Il compleanno spiritoso di Anag inizierà sabato 15 settembre, alle ore 16 nella Sala Convegni di Palazzo Borello, in Piazza Medici 8, con la tavola rotonda sul tema “Grappa e Anag: 40 anni insieme, quante cose sono cambiate, dalla tradizione alla miscelazione”. Ad aprire l’appuntamento saranno i saluti istituzionali di Maurizio Rasero, sindaco di Asti e di Erminio Goria, presidente della Camera di Commercio di Asti, seguiti dagli interventi di Alessandro Soldatini, presidente del Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo; Paola Soldi, presidente federale di Anag; Bruno Lo Cicero, dell’Associazione Professionisti della Comunicazione; Umberto Signorini, direttore Monferrato 365; Alberto Fumi direttore LRM e Fabio Romano, della sezione Piemonte di Aibes, Associazione Italiana Barman e Sostenitori. La serata si chiuderà con la presentazione del libro “La Grappa nello Shaker” di Fulvio Piccinino e Bruno Penna, prima di lasciare spazio alla cena con piatti abbinati a grappa. Le celebrazioni spiritose per i 40 anni di Anag proseguiranno domenica 16 settembre, a partire dalle ore 10, ancora nella Sala Convegni di Palazzo Borello, con gli interventi delle associazioni dei distillatori e di Anag, la premiazione dei Costituenti Anag, dei vincitori del 35esimo concorso “Premio Alambicco d’Oro 2018” e del premio speciale “Il Vestito della Grappa” dedicato al design della bottiglia.

 

ASSAGGI E COCKTAIL SPIRITOSI PER TUTTA LA DURATA DELLA DOUJA D’OR - La presenza spiritosa di Anag accompagnerà la Douja d’Or per tutta la durata della manifestazione. Fino a domenica 16 settembre il padiglione allestito presso Palazzo Ottolenghi, in Corso Alfieri, ospiterà “Grappe in Douja”, con degustazioni delle 66 grappe vincitrici del Premio Alambicco d’Oro 2018 e di quelle selezionate dal Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa del Barolo, mentre gli amanti della mixology potranno assaggiare i cocktail a base di grappa preparati dai barman di Aibes Piemonte. Fino a venerdì 14 settembre, inoltre, il banco di assaggio sarà affiancato da “Le Giornate delle Associazioni”, con abbinamenti spiritosi curati dai “colleghi” di Anag all’interno del GIA, Gruppo Italiano Assaggiatori che guideranno i visitatori nel viaggio sensoriale che unisce la grappa con la frutta, il miele, i formaggi e l’aceto balsamico tradizionale di Modena. A quest’ultimo abbinamento sarà dedicato anche uno specifico seminario, in programma domani, giovedì 13 settembre alle ore 21 nel Salone degli Specchi di Palazzo Ottolenghi.

 

INFO UTILI - Il banco di assaggio prevede l’acquisto della tasca porta bicchiere al costo di 2 euro, degustazione di grappa al costo di 3 euro ciascuna e di cocktail al costo di 5 euro ciascuno. E’ possibile acquistare la Drink card al costo di 10 euro ed è previsto uno sconto del 10 per cento per i soci Anag, presentando la tessera alla cassa. Per conoscere il programma degli appuntamenti spiritosi che vedono protagonista Anag alla Douja d’Or, è possibile consultare il sito www.anag.it.

 

IL SALUTO DI ANAG - «Anag non poteva festeggiare il suo 40esimo compleanno che nella città dove è nata nel 1978 - afferma Paola Soldi, presidente federale di Anag - e ringrazio la Camera di Commercio di Asti e tutti gli organizzatori della Douja d’Or per averci coinvolto ancora una volta in questa prestigiosa manifestazione. Le celebrazioni dei nostri primi 40 anni sono l’occasione per ripercorrere la nostra storia e guardare al nostro futuro con rinnovato entusiasmo e nuove iniziative, puntando a coinvolgere sempre più persone e appassionati nella conoscenza del mondo spiritoso, italiano e internazionale, sotto il segno di una cultura del buon bere consapevole. Nella due giorni astigiana - aggiunge ancora Soldi - incontreremo chi ha fondato e fatto crescere la nostra associazione e premieremo i vincitori del nostro concorso Premio Alambicco d’Oro 2018, accompagnando fino al termine la Douja d’Or con assaggi, degustazioni e abbinamenti dedicati alla grappa e alla conoscenza di questo mondo ricco di aromi, profumi e tanta passione. L’appuntamento di Asti rappresenta, infatti, un altro momento di festa dopo Gocce di Stilla, che lo scorso maggio, a Milano, ha suscitato l’interesse e la partecipazione di distillatori arrivati da tutta Italia e di molti appassionati o persone curiose di scoprire il mondo spiritoso. Vogliamo crescere e lo faremo insieme a tutti coloro che vorranno scoprire insieme a noi il ricco bagaglio di esperienza e tradizione che ogni sorso e ogni bottiglia si portano dietro, senza mai rinunciare all’innovazione».


14 settembre 2018
Articoli correlati

Bergamo, a GourmArte in tavola anche i vini della Valtellina e della Franciacorta

Lo storico capitano dell'Inter Zanetti nella squadra degli ambasciatori di Expo

Osservatorio Agri&Food: calo produzione Parmigiano e soluzioni post quote latte

 CREMONA - E' stato pubblicato...

Brescia, da San Valentino in commercio il primo Chiaretto del Consorzio Valtènesi

BRESCIA - Il 2015 del Consorzio Valtènesi comincia sotto il segno del...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Crescono gli spazi e i vignaioli al mercato "Fivi" di Piacenza
foto articolo newsageagro
Torino
«Su tutto il territorio nazionale una filiera certificata della carne selvatica»
foto articolo newsageagro
Torino
Slow Food: «L’etichetta deve raccontare il prezzo delle materie prime»
foto articolo newsageagro
Cremona
Medicine per animali, in Italia vendite calate del 30% in 6 anni

Seguici su Facebook