Zootecnia

foto articolo newsageagro

Allevatori lombardi, investimenti su benessere animale e riduzione degli antibiotici


MILANO - Difendere la competitività del sistema zootecnico lombardo andando al tempo stesso incontro alle legittime esigenze etiche e di sicurezza alimentare dei consumatori: puntano a questi obbiettivi i nuovi progetti dell’Associazione Regionale Allevatori di Lombardia, recentemente approvati nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale della Regione.

 

BENESSERE E ANTIBIOTICI «La nostra mission è quella di salvaguardare la marginalità delle aziende - spiega il presidente Plinio Vanini - rafforzando il filo diretto che ci lega al consumatore finale. Per questo abbiamo deciso di investire forze ed energie su tematiche che oggi giustamente toccano le corde più sensibili dell’opinione pubblica  come il benessere animale nelle stalle lombarde e l’utilizzo degli antibiotici in allevamento. Puntiamo attraverso la ricerca a miglioramenti costanti in questi campi onde garantire procedimenti produttivi sempre più sicuri e sostenibili anche dal punto di vista ambientale».

 

INTERVENTI MIRATI Particolarmente significativo sotto questo profilo il progetto QL-Master che vede Aral coinvolta come capofila per un investimento complessivo di poco inferiore ai 500mila euro, di cui oltre 400mila finanziati con fondi regionali: l’obbiettivo in questo caso, attraverso il coinvolgimento diretto dell’Università di Milano e di alcune importanti aziende lombarde produttrici di latte, è proprio quello di mettere a punto interventi mirati su ogni singolo allevamento per migliorare il livello di benessere animale nelle stalle, riducendo al contempo l’utilizzo dei farmaci in un’ottica di miglioramento gestionale destinato non solo a migliorare le performance economiche dell’azienda, ma anche a rafforzarel’immagine complessiva del comparto.

 

FILIERA D'AVANGUARDIA «La zootecnia lombarda è già una filiera all’avanguardia in termini qualitativi - spiega Vanini - grazie anche all’attività dei laboratori Aral che con le loro analisi garantiscono la sicurezza del 90% del latte munto quotidianamente nella prima regione produttrice d’Italia. Oggi però questo non basta: dobbiamo impegnarci per fare di più, migliorando quegli aspetti del nostro processo produttivo che sono fonte di preoccupazione per chi acquista i nostri prodotti al supermercato. Solo così potremo dialogare serenamente con il popolo dei consumatori e raccontare loro l’amore e la serietà con cui svolgiamo ogni giorno il nostro lavoro».

 

CINQUE PROGETTI Vanno in questa direzione anche altri cinque progetti approvati a livello regionale in cui Aral sarà coinvolta sia con un ruolo tecnico sia per attività di promozione, informazione e divulgazione: al centro in particolar modo temi come la riduzione dei principali contaminanti presenti nell’aria degli allevamenti suinicoli (progetto Approach), il monitoraggio dei parametri ambientali nelle stalle per il miglioramento del benessere e della produttività delle bovine (progetto Gala), l’introduzione di pratiche gestionali che mirano al contenimento dell’uso di antibiotici in allevamento per ottenere prodotti più sicuri, salubri e genuini (progetto Maga).

 

(sotto, il presidente Vanini)


07 agosto 2019
Articoli correlati

UNIONE EUROPEA, LA COMMISSIONE DA' IL VIA LIBERA ALLA NUOVA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA

La Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo ha votato l'insieme...

Veneto, tiene il pil dell'agricoltura regionale

Gli esperti di Veneto Agricoltura hanno presentato oggi in Corte Benedettina a Legnaro...

Ue: azzerata direttiva nitrati

 Un articolo della legge di conversione del Decreto Sviluppo (pubblicata sulla...

Veneto, quote latte per i giovani

A partire da domani e fino a martedì 5 febbraio, i giovani/coadiuvanti allevatori in zona...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Cremona
Qualità del latte e accesso alla nuova Pac, convegno della Cia alle Fiere di Cremona
foto articolo newsageagro
Cremona
Fiere di Cremona nel nome di sostenibilità, innovazione e difesa del Made in Italy
foto articolo newsageagro
Bologna
All'insegna dei conigli più belli, Piacenza ospita la Mostra Cunicola Interregionale
foto articolo newsageagro
Bari
Parte Agrilevante, meccanizzazione e zootecnia nella fiera strategica del Mediterraneo

Seguici su Facebook