Zootecnia

foto articolo newsageagro

Asta dei bovini di razza bruna a Edolo: il titolo va all'azienda Cobreca, argento alla Milanesa


BRESCIA - Arriva da Vedeseta, in provincia di Bergamo, la Reginetta dell’Asta 2019 dei Bovini di Razza Bruna organizzata nei giorni scorsi a Edolo (Bs) dall’ARAL, l’associazione regionale degli allevatori lombardi, in collaborazione con Cobreca di Brescia (la Cooperativa bresciana bestiame e carni): si chiama Loca Arianna Biver, è stata presentata dall’azienda agricola Locatelli e si è aggiudicata il titolo in assoluto più conteso della storica manifestazione camuna. La Riserva o Vicereginetta di quest’anno è invece Huxley Perla, presentata dalla Società Agricola La Milanesa di Alessandro Bettoni, a Sale Marasino (BS). Il premio per la Campionessa Animali Giovani è andato infine all’azienda Bengali di Tremosine, località dell’Alto Garda sempre in provincia di Brescia.

 

Alla due giorni di Edolo, svoltasi nelle giornate del 30 settembre e 1 ottobre, sono stati presentati 44 capi, 36 dei quali provenenti da allevamenti bresciani, 5 da Bergamo, 3 dalla provincia di Sondrio, suddivisi in 2 torelli, 15 tra vitelle e manzette, 16 giovenche e 11 vacche. Sono stati venduti 28 animali che rappresentano il 63,63% del totale: il miglior prezzo spuntato è stato pari a 3000 euro, in linea con gli attuali valori di mercato.

 

A coronare la manifestazione, il tradizionale appuntamento con la “Serata dell’Allevatore “, nel corso della quale il consigliere Aral in rappresentanza di Brescia e Begamo, Germano Pè, intervenuto insieme all’assessore all’agricoltura di Regione Lombardia, Fabo Rolfi, , al consigliere della sezione regionale razza Bruna, Ennio Bonomi, al presidente della sezione Bruna ARAL Paolo Zanotti e a Paola Pezzotti, presidente caseificio CISSVA, ha consegnato il premio “Memoria Minelli- fedeltà alla montagna” a Giuseppe Sterni di Pisogne a riconoscimento di una vita interamente dedicata all’allevamento ed alla selezione. Alla serata hanno partecipato anche esponenti del comune di Edolo, della comunità montana della valle Camonica  e il responsabile dell’Ats di Montagna, Lucio Turetti.

 

«Enti il cui contributo è fondamentale per mantenere in vita un evento - ha commentato il consigliere Pè - che rappresenta ormai una vetrina privilegiata per la zootecnia di montagna. Ma l’Asta è anche un importante momento di confronto per un comparto che rappresenta un importante baluardo contro lo spopolamento e a favore della difesa del territorio».

 

(sotto, la premiazione del vincitore)


05 ottobre 2019
Articoli correlati

Bergamo, a GourmArte in tavola anche i vini della Valtellina e della Franciacorta

Lo storico capitano dell'Inter Zanetti nella squadra degli ambasciatori di Expo

Osservatorio Agri&Food: calo produzione Parmigiano e soluzioni post quote latte

 CREMONA - E' stato pubblicato...

Brescia, da San Valentino in commercio il primo Chiaretto del Consorzio Valtènesi

BRESCIA - Il 2015 del Consorzio Valtènesi comincia sotto il segno del...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Cremona
Qualità del latte e accesso alla nuova Pac, convegno della Cia alle Fiere di Cremona
foto articolo newsageagro
Cremona
Fiere di Cremona nel nome di sostenibilità, innovazione e difesa del Made in Italy
foto articolo newsageagro
Bologna
All'insegna dei conigli più belli, Piacenza ospita la Mostra Cunicola Interregionale
foto articolo newsageagro
Bari
Parte Agrilevante, meccanizzazione e zootecnia nella fiera strategica del Mediterraneo

Seguici su Facebook