Agricoltura

foto articolo newsageagro

Biogas, Manzato incontra i bieticoltori del Cgbi: «Economia green, puntare sulle filiere delle bioenergie»


BOLOGNA - Al centro dell’incontro del 28 marzo a Bologna tra il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Franco Manzato, e i dirigenti della CGBI, sono state le nuove opportunità di crescita per le aziende agricole attraverso la creazione di filiere agroindustriali efficienti - del biogas-biometano, delle proteoleaginose e delle biomasse - in grado di garantire redditività agli associati. Nella sede della Confederazione generale bieticoltori italiani - che riunisce le due storiche associazioni, Anb e Cnb, e ha alle spalle oltre un secolo di attività - si è rimarcato inoltre l’accento sulle iniziative a tutela dei bieticoltori.

 

I NUMERI DEGLI IMPIANTI CGBI si conferma la confederazione agricola leader in Italia per numero di impianti a biogas, 18 di proprietà e 5 in gestione diretta, complessivamente 23 MW di potenza elettrica installata. La maggior parte degli impianti (12) sono in Emilia-Romagna: 3 in provincia di Parma (a Carignano, Soragna e Zibello); 4 a Ferrara (a Copparo, Ostellato e Ro); 2 a Piacenza (a Besenzone e Calendasco); 2 a Modena (a Mirandola) e 1 a Ravenna (a Granarolo Faentino). Gli altri impianti sono suddivisi tra Veneto (3 nel Padovano, a Bagnoli di Sopra e Pozzonovo e 1 a Caorle-VE) e Lombardia (3 nel Mantovano, a Commessaggio, Casalmoro e Asola; 1 a Soresina-CR e 1 a San Rocco al Porto-LO); infine, un impianto è in Toscana a Grosseto e uno in Puglia a Lecce. «Con il progetto agro-energetico - spiegano Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, presidente CGBI e ANB e Gabriele Lanfredi, presidente CNB - abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati, cioè garantire una maggiore tutela e redditività alle aziende bieticole. Ora guardiamo allo sviluppo della produzione di biometano; sono state costituite alcune società consortili ed è stato avviato l’iter procedurale per l’autorizzazione alla costruzione di impianti. L’obiettivo è creare un’economia circolare, ossia incrementare il reddito degli agricoltori migliorando anche la sostenibilità ambientale delle produzioni; fare leva sulle potenzialità di filiere leggere e moderne, proiettate all’equa distribuzione del valore aggiunto, offrendo valide alternative commerciali anche ai produttori di proteoleaginose e biomasse».

 

Secondo Manzato «lo sviluppo del settore agricolo risiede nell’innovazione e innovare significa anche puntare su filiere energetiche volte a ridurre l’impatto ambientale delle coltivazioni agricole. Il Biogas è frutto di questa strategia, il nostro impegno consiste nell’investire su una economia verde e circolare in cui lo scarto può diventare una risorsa e soprattutto nel costruire nuove filiere per la produzione di biomassa, rendendo efficienti e multifunzionali le aziende capaci di offrire servizi per la comunità».

 

(sotto, da sinistra Bonaldi, Manzato e Lanfredi)


28 marzo 2019
Articoli correlati

Centro Agroalimentare di Bologna attira Usa e Francia

Il Caab, Centro Agro-alimentare di Bologna, impostato sulla sostenibilita' nella visione...

A Bionenergy Fiera il riutilizzo degli scarti propsettive per recupero

"In Italia, ogni anno, si producono una media di 12milioni di tonnellate di scarti...

Lombardia, a Fiera Bioenergyitaly si studiano nuovi sistemi di fertilizzanti

Tra le deiezioni animali utilizzate nella digestione anaerobica per la produzione di...

Lombardia, Bioenergie: un incontro a Cremona organizzato da "La Fabbrica della Bioenergia"; sarà presentato anche un portale

'Indicazioni tecnico-operative per biogas e sottoprodotti': è questo il tema del...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Piacenza, i Georgofili alla Cattolica per conoscere le produzioni lattiero-casearie
foto articolo newsageagro
Cremona
Giornata suinicoltura, resistenza agli antibiotici per garantire anche il reddito
foto articolo newsageagro
Bologna
Convegno sulla Romagnola: «E' carne al top, ma va comunicata e promossa meglio»
foto articolo newsageagro
Piacenza
Piacenza, arriva Gola Gola Festival: dal sale alla Malvisia passando per pasta e salumi

Seguici su Facebook