Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Cia Milano, i mercati agricoli di settembre della Campagna nutre la città


MILANO - Tornano a settembre tutti gli appuntamento con i mercati agricoli della Campagna nutre la Città organizzati da Cia Lombardia, Donne in Campo Lombardia e La Spesa in Campagna a Milano e Melegnano.
 
Le date del mese sono:
 
Mercoledì 5 settembre, Milano Piazza Santa Francesca Romana, dalle 9.00 alle 17.00
Giovedì 6 settembre, Milano Piazza San Nazaro in Brolo, a partire dalle 9.00 alle 16.00
Sabato 8 settembre, Milano Piazza Durante, dalle 9.00 alle 14.00
Mercoledì 12 settembre, Milano Piazza Santa Francesca Romana, dalle 9.00 alle 17.00
Giovedì 13 settembre, Milano Piazza San Nazaro in Brolo, a partire dalle 9.00
Domenica 16 settembre, Milano Chiesa Rossa, Via San Domenico Savio 3 dalle 9.00 alle 16.00
Domenica 16 settembre, Melegnano Piazza della Vittoria, dalle 9.00 alle 18.00
Mercoledì 19 settembre, Milano Piazza Santa Francesca Romana, dalle 9.00 alle 17.00
Giovedì 20 settembre, Milano Piazza San Nazaro in Brolo, a partire dalle 9.00 alle 16.00
Sabato 22 settembre, Milano Piazza Durante, dalle 9.00 alle 14.00
Mercoledì 26 settembre, Milano Piazza Santa Francesca Romana, dalle 9.00 alle 17.00
Giovedì 27 settembre, Milano Piazza San Nazaro in Brolo, dalle 9.00 alle 16.00
 
Nel corso delle giornate sarà possibile acquistare direttamente dagli agricoltori formaggi di capra e vaccini, ricotta,  latticini, miele e prodotti dell’alveare, confetture, conserve, carne e  pollame, uova, frutta e verdura, farine, prodotti da forno, cereali, riso, legumi, piante aromatiche e ornamentali, pane, vino.
 
«I mercati agricoli sono un modo per acquistare prodotti genuini, direttamente da chi li produce e li coltiva, rispettando quindi l’ambiente e favorendo l’economia agricola locale», spiegano gli organizzatori. «Attraverso questo strumento è possibile far conoscere e valorizzare le produzioni del territorio, rinsaldare il rapporto tra produttori e consumatori e favorire il turismo enogastronomico. Va sottolineato poi l’aspetto legato alla qualità e la stagionalità delle produzioni che contraddistingue i prodotti della filiera corta», aggiunge Cia Lombardia, «venduti in luoghi vicini a quelli di produzione, mantenendo così inalterate la freschezza, l’aroma e le proprietà nutrizionali».


04 settembre 2018
Articoli correlati

Bergamo, a GourmArte in tavola anche i vini della Valtellina e della Franciacorta

Lo storico capitano dell'Inter Zanetti nella squadra degli ambasciatori di Expo

Osservatorio Agri&Food: calo produzione Parmigiano e soluzioni post quote latte

 CREMONA - E' stato pubblicato...

Brescia, da San Valentino in commercio il primo Chiaretto del Consorzio Valtènesi

BRESCIA - Il 2015 del Consorzio Valtènesi comincia sotto il segno del...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Crescono gli spazi e i vignaioli al mercato "Fivi" di Piacenza
foto articolo newsageagro
Torino
«Su tutto il territorio nazionale una filiera certificata della carne selvatica»
foto articolo newsageagro
Torino
Slow Food: «L’etichetta deve raccontare il prezzo delle materie prime»
foto articolo newsageagro
Cremona
Medicine per animali, in Italia vendite calate del 30% in 6 anni

Seguici su Facebook