Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Confagricoltura Toscana: «Con i dazi Usa a rischio anche il nostro agroalimentare»


FIRENZE - Confagricoltura Toscana teme una guerra commerciale scatenata a partire dai dazi su acciaio e alluminio decisi dal presidente Usa Trump e dalle scontate ritorsioni da parte dell’Unione europea. Le esportazioni agroalimentari toscane sul mercato statunitense ammontano, infatti, a circa 672 milioni di euro (dato 2017) e interessano una molteplicità di prodotti tra cui le produzioni provenienti da coltivazioni di primaria importanza per l’agricoltura toscana tra cui la vite e l’olivo. 

 

«Qualità e competitività delle nostre produzioni hanno bisogno di un sistema di mercato aperto. Servono regole multilaterali rigorose - precisa Francesco Miari Fulcis, presidente di Confagricoltura Toscana - in termini di sicurezza alimentare, protezione dell’ambiente e tutela sociale. Le guerre commerciali non aiutano nessuno». Confagricoltura ha evidenziato che anche le importazioni di prodotti agricoli sono al centro delle indagini avviate dal dipartimento del commercio statunitense, per decidere sull'applicazione di dazi anti-dumping. Secondo i rappresentanti delle industrie californiane, il “dumping” sarebbe determinato in larga misura dagli aiuti della Pac (la politica agricola comune europea). La decisione finale è attesa nel prossimo mese di aprile.

 

«Ad essere chiamato direttamente in causa - puntualizza il presidente di Confagricoltura - è il modello su cui poggia la Pac. Sono in discussione gli aiuti disaccoppiati che rientrano a tutti gli effetti nella cosiddetta “scatola verde”, regolata dalla normativa della Wto (Organizzazione mondiale del commercio), riguardante tutti i trasferimenti pubblici al settore agricolo che non distorcono gli scambi commerciali».

 

«Le esportazioni agroalimentari hanno fatto registrare negli ultimi anni significative percentuali di crescita, ma ogni guerra commerciale rallenta la ripresa economica su scala mondiale come già successo in seguito alle restrizioni commerciali tra Unione europea e Federazione Russa in seguito alla crisi ucraina».


09 marzo 2018
Articoli correlati

Lombardia, ripartono le esportazioni che fanno registrare +7% Lodi e Pavia in vetta con +10%

La crisi non ferma le esportazioni lombarde, che si riportano su ritmi di crescita...

Rimini, Sipo lancia un brand di insalate bio per i mercati esteri

 Una linea di insalate biologiche con un nuovo brand per i...

Ortaggi, erbe e insalate biologiche: nuova linea Sipo per i mercati esteri

Dopo il lancio lo scorso anno delle spremute di frutta fresca SI...

Confai: Grana e Parmigiano uniti, una rete che promuova le grandi Dop per export e contro falsi

MANTOVA - «Ritengo sia giunto il momento che i due consorzi di tutela del Grana...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Milano
Milano, per 4 giorni la Festa del panettone: ci sarà il dolce artistico più grande del mondo
foto articolo newsageagro
Udine
Foreste del Friuli, la Regione: «Valorizziamo il legno delle nostre montagne»
foto articolo newsageagro
Bari
Enoagroalimentare e innovazione tecnologica, a marzo torna a Bari la fiera “Levante Prof”
foto articolo newsageagro
Bari
Vinoway Sparkle Selection, riflettori accesi sullo spumante a Bari

Seguici su Facebook