Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Consorzio Casalasco, Voltini resta presidente e il prezzo del pomodoro sale a 85€ la tonnellata


CREMONA - Voltini riconfermato alla carica del Consorzio Casalsco. Si è svolta il 29 aprile, nella sede di Rivarolo del Re (Cremona), l’assemblea ordinaria dei soci del Consorzio Casalasco del Pomodoro che aveva tra i punti più importanti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio di esercizio 2018 e la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale per il prossimo triennio 2019-2021. 

 

PREZZO DEL POMODORO I soci, che hanno approvato all’unanimità tutti i punti all’ordine del giorno, si sono visti riconoscere una maggiorazione del prezzo del pomodoro conferito di 5 € alla tonnellata (circa 85€ alla tonnellata totali rispetto ai 79,75€ dell’accordo interprofessionale Nord Italia) e hanno riconfermato il Consiglio di Amministrazione uscente, con Paolo Voltini come presidente, dando quindi un chiaro segnale di continuità. 

 

CHI E' Voltini, 47 anni, imprenditore agricolo e presidente del Consorzio Casalasco dal 2002, ricopre anche le cariche di presidente del Consorzio Agrario di Cremona, di Coldiretti Cremona e di Coldiretti Regione Lombardia. A coadiuvare Voltini come vicepresidente è stato riconfermato Marco Sartori. Durante l’assemblea è intervenuto anche il direttore generale Costantino Vaia, che ha ripercorso dettagliatamente gli investimenti più rappresentativi del triennio 2016-2018, fatti sugli impianti di produzione presso i tre stabilimenti del gruppo, gli obiettivi raggiunti dal punto di vista commerciale, menzionando anche l’acquisizione della maggioranza delle quote della società SAC di Carmagnola (TO), che ha permesso all’azienda di penetrare in maniera capillare in particolare sul mercato francese.

 

I RISULTATI Vaia si è poi soffermato sugli importanti risultati di crescita del fatturato che tutto questo ha generato, passando dai 240 milioni di euro del 2017 ai circa 270 milioni del 2018, ottenuti grazie soprattutto all’export e al continuo sviluppo dei marchi Pomì e De Rica di proprietà della Cooperativa. In chiusura di assemblea, Voltini ha ringraziato la compagine sociale per il supporto continuo dato alla Cooperativa negli ultimi anni.

 

(sopra Voltini e, sotto, l'assemblea)


29 aprile 2019
Articoli correlati

UNIONE EUROPEA, LA COMMISSIONE DA' IL VIA LIBERA ALLA NUOVA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA

La Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo ha votato l'insieme...

Veneto, tiene il pil dell'agricoltura regionale

Gli esperti di Veneto Agricoltura hanno presentato oggi in Corte Benedettina a Legnaro...

Expo 2015, si punta a 24 milioni di ingressi

'Confermato l'obiettivo di 24milioni di ingressi', per l'amministratore delegato...

Vino, marchio Franciacorta collabora con Furla

Il Franciacorta conferma il proprio rapporto con il mondo della moda e dell'arte...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook