Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Despar Italia punta sullo zucchero 100% tricolore al supermercato, accordo con Coprob


BOLOGNA - Despar sceglie lo zucchero tricolore. Una scelta che si lega alla volontà di garantire qualità, italianità e sostenibilità ambientale. Despar Italia ha deciso di presentare il proprio zucchero “classico” a marchio puntando su una filiera di produzione al 100% nazionale. L’iniziativa è frutto dell’accordo con la cooperativa Coprob, presente sul mercato con il marchio Italia Zuccheri, che è oggi l’unica filiera in questo settore totalmente italiana. 

 

Fondata nel 1962 a Minerbio, in provincia di Bologna, Coprob è composta da 25.000 agricoltori che seminano, coltivano e raccolgono le barbabietole su un’estensione complessiva di circa 32.000 ettari. La scelta di Despar Italia di lanciare lo zucchero “classico” MDD al 100% italiano si rivela particolarmente importante da molteplici punti di vista. 

 

Sotto il profilo sociale, la Cooperativa partner è una realtà significativa che dà lavoro, investe e distribuisce gli utili sul territorio.

 

Dal punto di vista ambientale, la coltura della barbabietola da zucchero, nell’ambito delle rotazioni in agricoltura, arricchisce il terreno e lo prepara a migliorare la qualità e le produzioni delle coltivazioni successive riducendo la necessità di input in termini di energia, prodotti fitosanitari e ingredienti nutrizionali.

 

Infine, ma non meno importante, la collaborazione con Coprob/Italia Zuccheri costituisce un sostegno economico al settore bieticolo-saccarifero italiano che in poco più di un decennio si è trovato ad essere quasi totalmente dipendente dalle importazioni, avendo perso oltre l’80% della produzione nazionale con la chiusura di 16 zuccherifici su 19.

 

Despar Italia è il consorzio che riunisce sotto il marchio Despar 6 aziende della distribuzione alimentare e negozianti affiliati. Despar è presente sul territorio nazionale in 13 regioni italiane con 1.215 punti vendita a insegna Despar, Eurospar e Interspar. Il fatturato 2017 è di 3,384 miliardi di euro e colloca Despar tra le prime dieci insegne della GDO italiana.


18 febbraio 2019
Articoli correlati

Vino, marchio Franciacorta collabora con Furla

Il Franciacorta conferma il proprio rapporto con il mondo della moda e dell'arte...

Piemonte, Florovivaismo in netto calo a causa del caro gasolio

La crisi non risparmia il settore del florovivaismo, che in Italia copre il 6% della...

Zootecnia: ora si munge anche con una telecamera in 3-D; il digitale entra nelle stalle

Ora si munge anche utilizzando una camera in 3-D. Tecnologicamente unica per la ricerca...

Per TuttoFood aiuti alle imprese dalle camere di commercio: stand e contatti con estero

Benefit vari, per un valore complessivo di 5000 euro, che vanno dalla formazione...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook