Agroalimentare

foto articolo newsageagro

FederBio: «Bene i 10 milioni del Mipaaf ai Comuni che usano cibo bio nelle mense scolastiche»


BOLOGNA - Mense scolastiche sempre più biologiche. La Federazione nazionale che tutela la filiera dell’agricoltura biologica e biodinamica considera estremamente positivo lo stanziamento di 10 milioni di euro del ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo per potenziare le mense scolastiche biologiche. Il fondo, che sarà a disposizione dei Comuni italiani, è stato istituito con l’obiettivo di fornire menù bio senza spese aggiuntive sul costo della mensa e di promuovere contemporaneamente attività di informazione e promozione negli istituti scolastici.

 

«Il sostegno del Governo ai Comuni virtuosi che utilizzano prodotti biologici nelle mense scolastiche è un segnale importante, che può consolidare e sviluppare le iniziative già messe in campo lo scorso anno da alcune Regioni. È anche l’occasione per ribadire l’importanza di una norma nazionale sulla ristorazione biologica che aumenti le garanzie per le mense pubbliche e consenta di fare chiarezza nell’ambito della ristorazione commerciale, accompagnando l’incremento dell’utilizzo di prodotti biologici nell’offerta di alimentazione fuori casa», ha affermato Paolo Carnemolla, presidente FederBio.

 

FederBio (www.federbio.it) è una federazione nazionale nata nel 1992 per iniziativa di organizzazioni di tutta la filiera dell’agricoltura biologica e biodinamica, con l’obiettivo di tutelarne e favorirne lo sviluppo. FederBio socia di IFOAM e ACCREDIA, l’ente italiano per l’accreditamento degli Organismi di certificazione, è riconosciuta quale rappresentanza istituzionale di settore nell’ambito di tavoli nazionali e regionali.

Attraverso le organizzazioni associate, FederBio raggruppa la quasi totalità della rappresentanza del settore biologico, tra cui le principali realtà italiane nei settori della produzione, distribuzione, certificazione, normazione e tutela degli interessi degli operatori e dei tecnici bio.

La Federazione è strutturata in cinque sezioni tematiche e professionali: Produttori, Organismi di Certificazione, Trasformatori e Distributori, Operatori dei Servizi e Tecnici, Associazioni culturali. FederBio garantisce la rigorosità e la correttezza dei comportamenti degli associati in base al Codice Etico e verifica l’applicazione degli standard comuni.

 

(sotto, Carnemolla presidente FederBio)


12 marzo 2019
Articoli correlati

Bergamo, a GourmArte in tavola anche i vini della Valtellina e della Franciacorta

Lo storico capitano dell'Inter Zanetti nella squadra degli ambasciatori di Expo

Osservatorio Agri&Food: calo produzione Parmigiano e soluzioni post quote latte

 CREMONA - E' stato pubblicato...

Brescia, da San Valentino in commercio il primo Chiaretto del Consorzio Valtènesi

BRESCIA - Il 2015 del Consorzio Valtènesi comincia sotto il segno del...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook