Fiera del Parmigiano Reggiano, gara del taglio e a novembre pronti per il World Cheese Awards - NewsAgeAgro

Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Fiera del Parmigiano Reggiano, gara del taglio e a novembre pronti per il World Cheese Awards


REGGIO EMILIA - Ventidue caseifici di Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna (in questo caso l’intera provincia era rappresentata) si sono sfidati nell’atteso 7° Palio del Parmigiano Reggiano, il più grande del comprensorio, giudicato da 11 giudici dell’Associazione APR guidata da Mario Zannoni. Ventiquattro quelli che hanno dato il formaggio per il Mercato del Parmigiano Reggiano nei quattro giorni della fiera, che ha registrato il tutto esaurito. Sette quelli che si sono sfidati, con i casari sul palco, nella 3ª Gara (mondiale) del Taglio della Forma. Intanto, intorno, le vendite dello storico formaggio sono aumentate del 30%, complessivamente si stima siano stati vendute 3.000 punte di Parmigiano Reggiano.
 

«Questi numeri ci stupiscono e gratificano per l’impegno di un così vasto pubblico - commenta Stefano Costi, sindaco di Casina - stimato in oltre 20.000 presenze, con un aumento del 20% sulla precedente edizione. Determinante la collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano e gli sponsor, la confermata sinergia tra associazioni e persone del territorio, lo sforzo di comunicazione che abbiamo intrapreso e che ha fatto sì che, sin qui, siano giunti in molti anche da fuori regione».
 

Agguerrita la sfida per il 7° Palio del Parmigiano Reggiano, sul palco condotta da Gabriele Arlotti e Loretta Domenichini, che per il secondo ha visto trionfare la Latteria sociale di Garfagnolo, con un campione di 27 mesi prodotto dal casaro Devis Bassi. Con lui a ritirare il premio, consegnato da Stefano Costi, Maurizio Cineroli (vicesindaco), Franco Guidetti (consigliere), Lorenzo Pinetti (presidente della sezione di Reggio del Consorzio), c’era Gianfranco Ferri, presidente, che ha “dedicato la vittoria ai soci del caseificio”. Seconda classificata la latteria Colline di Selvapiana e Canossa e terzo classificato il caseificio Canevaccia di Castel d’Aiano (Bologna).


Nella gara del taglio della forma a vincere è stato il casaro Andrea Caiti di Selvapiana e Canossa, sul palco col presidente Sergio Carapezzi e il consigliere del Consorzio Alberto Viappiani è riuscito addirittura a tagliare una punta quasi perfetta di 1 Kg e 5 grammi!
La Fiera del Parmigiano Reggiano, organizzata dal Comune di Casina, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Credito Cooperativo Reggiano, Credem e con il supporto istituzionale dell’Unione montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano, è ora attesa all’appuntamento di novembre in Norvegia, dove sarà presentata al World Cheese Awards 2018/2019 contestualmente al concorso che impegnerà la Nazionale del Parmigiano Reggiano.

 

(sotto, da sinistra il vincitore del Palio Garfagnolo e quello della gara di taglio, Selvapiana, e gli sfidanti con le forme)


07 agosto 2018
Articoli correlati

Vino, marchio Franciacorta collabora con Furla

Il Franciacorta conferma il proprio rapporto con il mondo della moda e dell'arte...

Piemonte, Florovivaismo in netto calo a causa del caro gasolio

La crisi non risparmia il settore del florovivaismo, che in Italia copre il 6% della...

Zootecnia: ora si munge anche con una telecamera in 3-D; il digitale entra nelle stalle

Ora si munge anche utilizzando una camera in 3-D. Tecnologicamente unica per la ricerca...

Per TuttoFood aiuti alle imprese dalle camere di commercio: stand e contatti con estero

Benefit vari, per un valore complessivo di 5000 euro, che vanno dalla formazione...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Latina
A ottobre la prima sagra del prosciutto cotto al vino bianco di Cori
foto articolo newsageagro
Piacenza
A ottobre è la volta di "Piace.Eat" per mangiare bene e vivere meglio
foto articolo newsageagro
Piacenza
Agriturist Piacenza: «I turisti scelgono sempre più la campagna»
foto articolo newsageagro
Piacenza
GutLonga, ad ottobre la festa che celebra il vino piacentino per eccellenza: il Gutturnio

Seguici su Facebook