Zootecnia

foto articolo newsageagro

Fiere zootecniche di Cremona, i bovini si curano con l'agopuntura


CREMONA - La medicina tradizionale cinese applicata alla cura delle vacche. Tra i molti appuntamenti che riempiono il programma delle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, che si terranno a CremonaFiere dal 23 al 26 ottobre, c’è anche un workshop che colpirà sicuramente la curiosità degli allevatori, e non solo la loro. Dall’Università di Agricoltura di Beijing, in Cina, arriverà a Cremona il professor Kaijiun Guo, assieme al professor Zhang Guozu, professore di Scienze animali dell’università di Zhengzhou e a Yan Junliang, manager tecnico della Henan Kangxing Pahrmaceutical Co. Saranno loro a presentare ai partecipanti la medicina tradizionale cinese applicata alla cura delle bovine da latte. In un contesto di diffusa razionalizzazione dell’uso dei farmaci in allevamento, alcuni aspetti della medicina tradizionale cinese possono aiutare a mantenere elevati standard di salute nelle bovine. I professori ne parleranno mercoledì 23 ottobre, alle 14 allo stand Ruminantia nel padiglione 2.

 

In realtà in Europa l’agopuntura è utilizzata con le vacche da più di 50 anni. All’Azienda Universitaria di Bologna (AUB) della Alma Mater Studiorum, con sede a Cariano, è attivo il Centro Clinico Italiano Agopuntura Veterinaria. E l’agopuntura ha applicazione pratica in allevamento in particolare per patologie inerenti la sfera genitale (prevenzione della ritenzione di placenta, ritardata involuzione uterina) ma anche per disturbi gastro-enterici e patologie dismetaboliche.

 

Arrivate alla 74ª edizione, le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona costituiscono l’unico appuntamento internazionale fieristico specializzato in Italia sulla Zootecnia. Nel corso della tre giorni il mondo dell’allevamento si incontrerà per affrontare le grandi sfide che il comparto deve affrontare: da quelle legate al cambiamento climatico alla qualità del latte e della carne. Oltre alle scelte che rendono il settore sempre più green e le nuove problematiche legate all’applicazione dei dazi americani. Un evento che racchiude in sé le principali filiere zootecniche, bovino da latte, suino, avicola, energie rinnovabili e trattamento delle acque. In un luogo, Cremona, che a ragione è definita la capitale italiana del latte e origine dell’allevamento moderno.


07 ottobre 2019
Articoli correlati

Friuli Venezia Giulia, Regione: un sito per sapere tutto sugli animali d'affezione

TRIESTE - Come si deve comportare chi ha o vuol avere un animale...

Lombardia, mucche stressate dal caldo. Coldiretti prevede 20 milioni di litri di latte in meno

LOMBARDIA - Venti milioni di litri di latte in meno nella produzione di luglio degli...

Libri Edagricole: "Patologia sistematica veterinaria", le malattie dei sistemi organici di otto mammiferi

BOLOGNA - E' stata pubblicata da Edagricole la...

Nascerà a Lodi la nuova facoltà di Veterinaria di Milano, Melazzini: «Polo high tech per ricerca e impresa»

MILANO - La...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Cremona
Qualità del latte e accesso alla nuova Pac, convegno della Cia alle Fiere di Cremona
foto articolo newsageagro
Cremona
Fiere di Cremona nel nome di sostenibilità, innovazione e difesa del Made in Italy
foto articolo newsageagro
Bologna
All'insegna dei conigli più belli, Piacenza ospita la Mostra Cunicola Interregionale
foto articolo newsageagro
Bari
Parte Agrilevante, meccanizzazione e zootecnia nella fiera strategica del Mediterraneo

Seguici su Facebook