Agricoltura

foto articolo newsageagro

Pesticidi e glifosato, il Parlamento Ue vara una commissione sulla procedure di autorizzazione


ROMA - Una commissione speciale incaricata di esaminare la procedura di autorizzazione dell’UE per i pesticidi, in particolare per il glifosato. Lo ha deciso il Parlamento europeo che ha adottato il mandato e la composizione della commissione istituita con un voto, per alzata di mano, il 6 febbraio. Oggi, 8 febbraio, il Parlamento ne ha approvato la composizione: sono tre gli eurodeputati italiani presenti, Herbert Dorfmann (PPE), Simona Bonafè (S&D) e Piernicola Pedicini (EFDD).

 

La creazione della commissione speciale è una risposta alle preoccupazioni sollevate in merito al sistema di valutazione dei rischi legati alla sostanza erbicida glifosato. L'erbicida ha ottenuto nel novembre dello scorso anno il rinnovo per cinque anni, deciso dai governi UE, della licenza di commercializzazione.

 

La commissione dovrà valutare:

 

·  la procedura di autorizzazione dei pesticidi nell'UE;

·  potenziali carenze nel modo in cui le sostanze sono valutate scientificamente e approvate;

·  il ruolo della Commissione europea nel rinnovo della licenza di glifosato;

·   eventuali conflitti di interesse nella procedura di approvazione;

·   il ruolo delle agenzie dell'UE e se esse dispongono di personale e finanziamenti adeguati per adempiere ai loro obblighi.

 

La durata del mandato è di nove mesi, a partire dalla prima riunione. Dovrà presentare al voto della Plenaria una relazione finale con le conclusioni dell’inchiesta e le raccomandazioni per il futuro. La commissione eleggerà, prossimamente, il suo presidente durante la sua prima riunione, che si terrà a febbraio.

 

In una risoluzione votata lo scorso ottobre, il Parlamento ha affermato che la pubblicazione dei cosiddetti “Monsanto Papers” da parte dell'azienda che possiede e produce Roundup®, di cui il glifosato è la principale sostanza attiva, ha gettato dubbi sulla credibilità di alcuni studi utilizzati nella valutazione della sicurezza del glifosato nell'UE.

La procedura di autorizzazione dell'UE, compresa la valutazione scientifica delle sostanze, dovrebbe basarsi unicamente su studi pubblicati e indipendenti sottoposti a revisione paritaria e commissionati dalle autorità pubbliche competenti. Le agenzie dell'Unione europea dovrebbero essere rafforzate per consentire loro di lavorare in questo modo.


08 febbraio 2018
Articoli correlati

Confagricoltura: da Ue procedura di infrazione per i semafori sul cibo in Gran Bretagna

CREMONA - «Confagricoltura condivide pienamente la decisione della...

Crisi Grana e ritiro forme, Fava al ministro: assurdo non poter usare fondi Psr

Fava: «La UE vuole togliere 448 milioni alla Pac, il governo italiano eviti questa rapina»

Lombardia, Fava: si devono aggregare le imprese per avere vantaggi nei finanziamenti della UE

MANTOVA - «Un anno...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Piacenza 24-25 novembre i vignaioli Fivi: nuove regole per i consorzi e controlli indipendenti
foto articolo newsageagro
Cuneo
Piemonte, allevatori da latte: quattro incontri su strutture, mastiti, cellule somatiche e farmaci
foto articolo newsageagro
Firenze
Gli agricoltori toscani: «Sia autorizzata la legittima difesa contro lupi e cinghiali»
foto articolo newsageagro
Forlì
A Forlimpopoli si consegna il Premio Artusi 2018 a José Graziano da Silva (Fao)

Seguici su Facebook