Agricoltura

foto articolo newsageagro

La Chianti Academy ritorna in Cina per nuovi corsi di sommelier. Soddisfazione del presidente Busi


FIRENZE - Torna in Cina la Chianti Academy dedicata a professionisti e operatori del settore che vogliono conoscere e approfondire la storia e la cultura del vino toscano. Dopo il successo della prima edizione, con 240 partecipanti in quattro città, ripartono le lezioni e le degustazioni per diventare esperti del vino Chinati dogc.

 

«La Cina si conferma uno dei mercati esteri più importanti per il vino italiano. Insieme all'export è cresciuto anche l'interesse per la storia, la tradizione e l'innovazione che c'è dietro la Denominazione. Una tendenza confermata dal successo dell'Academy, un progetto che rientra nella più ampia strategia di promozione e valorizzazione del nostro vino, in un paese come la Cina  dalle potenzialità enormi e in cui è necessario essere presenti costantemente per guadagnare posizioni rispetto ai nostri competitors» spiega Giovanni Busi, presidente del Consorzio Vino Chianti.

 

LE TAPPE Al via la sessione di agosto, dunque, con il primo appuntamento a Shenzhen, l’8 e il 9 agosto, poi si prosegue a Canton, l’ 11 e 12 agosto, Pechino, il 13 e 14 agosto, e concludere la prima parte delle lezioni a Shanghai il 17 e 18 agosto.

 

I CORSI Le lezioni sono organizzate col supporto dell’organizzazione di Interwine di Guangzhou, tra i leader del mercato fieristico cinese e da qualche anno partner del Consorzio nelle attività di promozione in Cina. I partecipanti avranno l’opportunità di conoscere la storia e la cultura legata alla denominazione, la catena di produzione e le politiche di tutela del prodotto. Gli studenti dell'Accademia avranno modo di trattare anche temi molto attuali, come gli abbinamenti con il cibo, il consumo tra i giovani, la comunicazione e il marketing del prodotto.  Le lezioni sono abbinate a degustazioni specifiche delle 30 diverse etichette del Consorzio rappresentative di tutte le tipologie esistenti. 

 

GLI ESAMI FINALI Una seconda sessione di lezioni è in programma a settembre, a cui seguiranno gli esami finali. I partecipanti all’Academy riceveranno così  la qualifica di Chianti Wine Expert rilasciata dal Consorzio Vino Chianti.

 

(Sotto, Giovanni Busi presidente del Consorzio Vino Chianti)


05 agosto 2019
Articoli correlati

UNIONE EUROPEA, LA COMMISSIONE DA' IL VIA LIBERA ALLA NUOVA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA

La Commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo ha votato l'insieme...

Veneto, tiene il pil dell'agricoltura regionale

Gli esperti di Veneto Agricoltura hanno presentato oggi in Corte Benedettina a Legnaro...

Expo 2015, si punta a 24 milioni di ingressi

'Confermato l'obiettivo di 24milioni di ingressi', per l'amministratore delegato...

Vino, marchio Franciacorta collabora con Furla

Il Franciacorta conferma il proprio rapporto con il mondo della moda e dell'arte...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Biostimolanti, incontro a Confagricoltura Piacenza: potenzialità e applicazioni
foto articolo newsageagro
Bari
Oli e vini del Meridione, aperte le iscrizioni a Radici del Sud
foto articolo newsageagro
Rimini
Macfrut 2020, tour guidati sui biostimolanti per garantire difese alle produzioni
foto articolo newsageagro
Brescia
La nutrizione ela gestione della riproduzione nel suino, convegno a Brescia

Seguici su Facebook