Agricoltura

foto articolo newsageagro

La Lombardia porta il periodo di pascolamento da 45 a 60 giorni


MILANO - La Giunta regionale lombarda ha approvato, su proposta dell'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, una delibera che prevede, di aumentare la durata del periodo minimo di pascolamento dagli attuali 45 a 60 giorni, con un carico minimo di 0,2 unità bestiame/ettaro, calcolato sul periodo di effettivo pascolamento, corrispondente su base annua a un caricamento minimo del pascolo di 0,033 unità bestiame/ettaro.

 

BLOCCARE SPECULATORI «Un atto che ha rilevanza specifica per l'agricoltura di montagna. «Con le linee guida recentemente approvate e con questa delibera, in particolare - ha spiegato l'assessore Rolfi - vogliamo bloccare gli speculatori e fare di tutto affinché le malghe e i relativi contributi siano assegnati solo ai veri agricoltori di montagna e a chi gestisce e utilizza le malghe in maniera corretta. Le mutate condizioni meteorologiche, che vedono la sempre maggior frequenza di condizioni meteorologiche estive nei mesi di maggio e settembre, offrono una finestra temporale più ampia per il pascolo e vogliamo che sia sfruttata nel migliore dei modi».

 

RISORSE INGENTI PER L'AGRICOLTURA MONTANA «Regione Lombardia - ha proseguito Rolfi - punta molto sull'agricoltura di montagna. Per questo abbiamo destinato 6,2 milioni di euro in tre anni alle comunità montane per le attività imprenditoriali agricole in alta quota. Altri 19 milioni, 9 dati lo scorso anno e 10 a bando per il 2019, li abbiamo destinati alla realizzazione di nuove strade e il miglioramento delle piste esistenti. Inoltre abbiamo tracciato nuove linee guida per l'assegnazione delle malghe e puntiamo decisi sulla valorizzazione della filiera bosco-legna».

 

EFFETTI DELIBERA La delibera ha effetto sulle domande di contributo PAC 2014-2020 presentate a decorrere dalla campagna 2019. Viene demandata ad atti successivi la definizione di un termine ultimo entro il quale deve avere inizio il periodo di pascolamento al fine di garantire l'ottimale utilizzo delle risorse foraggere.


26 gennaio 2019
Articoli correlati

Veneto, servono forti tagli alla burocrazia per rilanciare l'agricoltura

Sburocratizzare l'agricoltura, è l'impegno che il presidente della IV commissione...

Veneto, successo di Avepa l'agenzia per i pagamenti a "km 0"

 E' sempre più a km zero il servizio svolto da Avepa,...

Piemonte, varato il calendario venatorio della prossima stagione

E' stato adottato, su proposta dell'assessore regionale del Piemonte, Claudio Sacchetto,...

Piemonte, progetto turistico con la Svizzera per rifugi e bivacchi alpini

Fare il punto sulla ricettività escursionistica d'alta quota, oggi più che mai al bivio...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bari
Radici del Sud scalda i motori, e ci sarà il bicchiere che dice quanto vino hai bevuto
foto articolo newsageagro
Cremona
“Maiscoltura nazionale bene prezioso”, convegno a CremonaFiere il 20 febbraio
foto articolo newsageagro
Firenze
Logiday, la logistica del vino: workshop a Firenze, il supply chain management incontra le aziende vinicole
foto articolo newsageagro

Cremona Fiere, torna Watec: a ottobre la rassegna sull'acqua tra gestione e sostenibilità

Seguici su Facebook