Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Lombardia, filiere corte e cooperazione tra aziende: dalla Regione 1,6 milioni


MILANO - La Regione Lombardia, nell'ambito del Piano di sviluppo rurale, ha emesso un bando da 1,6 milioni di euro rivolto alle imprese agricole lombarde, relativo all'operazione Filiere corte. Per filiera corta si intende un'aggregazione di imprese agricole che si organizza per vendere direttamente i propri prodotti o che si affida a un unico intermediario per raggiungere il consumatore finale.

 

PROMUOVIAMO COOPERAZIONE TRA AZIENDE «Con queste risorse intendiamo promuovere la cooperazione tra aziende al fine di ridurre i passaggi tra produttori e consumatori. È necessario introdurre tecnologie - ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia - che facilitino la vendita attraverso la rete internet al fine di migliorare la programmazione produttiva e la concentrazione dell'offerta e sviluppare modalità di vendita e promozione che favoriscano il contatto diretto con l'acquirente finale. La Lombardia è la prima regione agricola d'Italia ed è per noi fondamentale promuovere in maniera innovativa i nostri prodotti al fine di diffondere la nostra cultura agricola e migliorare la redditività delle aziende».

 

I PROGETTI Saranno finanziati progetti volti a: ridurre le fasi di intermediazione commerciale in modo da migliorare la competitività delle imprese agricole nella filiera agroalimentare e collegare maggiormente produttore agricolo e consumatore; ridurre la distanza geografica percorsa dai prodotti agroalimentari e migliorare la sostenibilità ambientale, la sicurezza, la qualità, oltre a promuovere le produzioni locali; orientare le imprese alla domanda del mercato, sviluppando modalità di vendita diretta nuove e diversificate, con lo scopo di aumentare le potenzialità di vendita.

 

LA DOTAZIONE FINANZIARIA La dotazione finanziaria dell'operazione è pari a 1.600.000 euro. Il contributo viene calcolato su un massimo di spese ammissibili pari a 500.000 euro per progetto. Le domande possono essere presentate dal 21 marzo fino al 20 maggio 2019.


05 marzo 2019
Articoli correlati

Veneto, servono forti tagli alla burocrazia per rilanciare l'agricoltura

Sburocratizzare l'agricoltura, è l'impegno che il presidente della IV commissione...

Veneto, successo di Avepa l'agenzia per i pagamenti a "km 0"

 E' sempre più a km zero il servizio svolto da Avepa,...

Piemonte, varato il calendario venatorio della prossima stagione

E' stato adottato, su proposta dell'assessore regionale del Piemonte, Claudio Sacchetto,...

Piemonte, progetto turistico con la Svizzera per rifugi e bivacchi alpini

Fare il punto sulla ricettività escursionistica d'alta quota, oggi più che mai al bivio...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook