Agricoltura

foto articolo newsageagro

Ok alla Direttiva Ue contro le pratiche sleali, l'Emilia Romagna: «Filiere più eque e trasparenti»


BOLOGNA - «La Direttiva contro le pratiche commerciali sleali è stata finalmente approvata a stragrande maggioranza dall’Europarlamento. È un provvedimento di fondamentale importanza per il settore agricolo». E’ il commento dell’assessore regionale all’Agricoltura e presidente della rete di Regioni europee Areflh, Simona Caselli, dopo l’approvazione, il 12 marzo, da parte dell’Assemblea di Strasburgo delle nuove misure per proteggere gli agricoltori dalle pratiche commerciali sleali da parte degli acquirenti e dei distributori di prodotti agricoli.

 

FILIERE PIU' TRASPARENTI ED EQUE «Per questo importante risultato ringrazio il Commissario europeo all’agricoltura Phil Hogan per l’impegno che ha dimostrato e che ha permesso di approvare la direttiva in un anno. Ringrazio anche l’europarlamentare ed ex ministro Paolo De Castro la cui competenza e impegno come relatore è stato decisivo per l’approvazione di queste misure. Si tratta di un grande contributo - ha aggiunto - per una filiera più efficiente, trasparente ed equa, che impedisce le aste al ribasso ed altre pratiche commerciali vessatorie per i produttori agricoli: questa è buona Europa».
 

COSA PREVEDE LA DIRETTIVA Le nuove norme mettono al bando le pratiche sleali quali i ritardi nei pagamenti per i prodotti consegnati; le cancellazioni unilaterali tardive o modifiche retroattive dell'ordine; il rifiuto dell'acquirente di firmare un contratto scritto con il fornitore; l'uso improprio di informazioni riservate; vietano le aste al doppio ribasso. Saranno vietate anche le minacce di ritorsioni contro i fornitori che vogliono presentare reclami, ad esempio la cancellazione degli ordini dei loro prodotti o il ritardo nei pagamenti. Il nuovo quadro normativo concede agli Stati membri l'autorità di applicare le nuove norme e imporre sanzioni in caso di violazioni accertate.

Gli acquirenti non potranno più richiedere ai fornitori dei pagamenti per il deterioramento o la perdita dei prodotti avvenuta nella propria sede, a meno che ciò non sia dovuto alla negligenza dei fornitori. I fornitori di prodotti alimentari potranno presentare reclami nel luogo in cui si trovano, anche se il commercio sleale si è verificato in altre parti dell'UE. Le autorità nazionali preposte all'applicazione della normativa tratteranno i reclami e condurranno le indagini.

 

CHI SARA' PROTETTO Le nuove norme proteggeranno i piccoli, medi e medi fornitori con un fatturato annuo inferiore a 350 milioni di euro. Tali fornitori saranno suddivisi in cinque sottocategorie (con un fatturato inferiore a 2 milioni di euro, 10 milioni di euro, 50 milioni di euro, 150 milioni di euro e 350 milioni di euro), con la protezione più ampia per i più piccoli.


12 marzo 2019
Articoli correlati

Creta guarda al Veneto per migliorare la propria agricoltura

 L'isola di Creta guarda all'agricoltura del Veneto per...

Spilamberto, il Palio dell'aceto balsamico premia i suoi campioni

Domenica 23 giugno nell'antica Rocca di Spilamberto (Mo) si tiene il tradizionale Palio di...

Apicoltura Casentinese, una storica azienda va in aiuto di chi è svantaggiato

Dalla Toscana, una notizia che coniuga agricoltura e solidarietà. Apicoltura Casentinese...

Rivista dell'Osservatorio Agri&Food di CremonaFiere: Pac, falsi prosciutti e biometano

CREMONA - E' uscito l'ultimo numero dell'Osservatorio...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook