Aziende

foto articolo newsageagro

Pomodoro, Mutti per 2,2 milioni affitta il ramo di azienda di Copador


PARMA - Si è aperto uno spiraglio per la Copador di Collecchio (Parma). Mutti spa ha affittato un ramo di azienda al prezzo di 2,2 milioni di euro. Mutti si è aggiudicata l'asta per l'affitto della Copador (Consorzio Padano Ortofrutticolo) che si trovava concordato preventivo dopo una crisi finanziaria. L'asta di oggi, 19 aprile, si è svolta al tribunale di Parma. Esiste anche un impegno per l'acquisto a novembre, al prezzo di 25 milioni di euro. All'asta aveva partecipato anche il Consorzio Casalasco del pomodoro. Il contratto tra Copador e Mutti dovrà essere firmato entro il 30 aprile. Poi, si potrà dare avvio alla campagna.

Copador, insieme con Ferrara Food, era al centro di una tempesta finanziaria per i mancati pagamenti del pomodoro agli agricoltori. Una vicenda che aveva portato la OI del pomodoro da industria del Nord a dire che chi non rispettava le regole sarebbe stato escluso dalla campagna.

 

«Esprimiamo soddisfazione per una positiva soluzione della vicenda Copador di Collecchio, per di più nel segno della parmigianità attraverso l’affitto di ramo d’azienda da parte della Mutti Spa di Traversetolo». Questo il commento del presidente di Confagricoltura Parma, Mario Marini, alla notizia dell’esito dell’asta tenutasi oggi pomeriggio (19 aprile) al tribunale di Parma in seguito alla quale Mutti si è aggiudicata l’affitto di ramo d’azienda di Copador. 

 

«Il primo pensiero - continua Marini - va al centinaio di aziende agricole che, già nel non facile contesto della coltivazione del pomodoro da industria, attendevano un segnale positivo per poter salvare la campagna 2017 nonché alle centinaia di dipendenti fissi e stagionali. La salvezza di Copador significa dare prospettive a tante famiglie del nostro territorio. L’auspicio ora è che questa soluzione tutta parmigiana permetta di dare un nuovo impulso alla filiera del pomodoro da industria, che vede in Parma e Piacenza i territori maggiormente vocati, partendo dalle solide basi rappresentate da Mutti Spa, azienda che si è sempre distinta per professionalità e lungimiranza nel settore agroalimentare».

 

(sotto, da sinistra Francesco Mutti e Mario Marini, presidente di Confagricoltura Parma)


19 aprile 2017
Articoli correlati

Vino, marchio Franciacorta collabora con Furla

Il Franciacorta conferma il proprio rapporto con il mondo della moda e dell'arte...

Piemonte, Florovivaismo in netto calo a causa del caro gasolio

La crisi non risparmia il settore del florovivaismo, che in Italia copre il 6% della...

Zootecnia: ora si munge anche con una telecamera in 3-D; il digitale entra nelle stalle

Ora si munge anche utilizzando una camera in 3-D. Tecnologicamente unica per la ricerca...

Per TuttoFood aiuti alle imprese dalle camere di commercio: stand e contatti con estero

Benefit vari, per un valore complessivo di 5000 euro, che vanno dalla formazione...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Milano
Bayer finanzierà il progetto sulla sicurezza alimentare del giovane Maurizio Junior Chiurazzi
foto articolo newsageagro
Udine
Il Tiramisù raccontato dagli chef di ventuno ristoranti del Friuli
foto articolo newsageagro
Piacenza
Global Food Forum a Treviso, Confagricoltura: «Una visione del futuro con un cambio di marcia»
foto articolo newsageagro
Roma
Il distillato italiano a New York per lanciare la grappa nostrana

Seguici su Facebook