Agricoltura

foto articolo newsageagro

Psr Lombardia, Fava: «Avvisi per quasi un miliardo e assegnate risorse per 680 milioni»


MILANO - «... meno di due anni e mezzo dall'approvazione del programma (Psr, ndr), ha fatto avvisi per oltre 950 milioni di euro su 1.120 milioni, attivando sostanzialmente tutte le possibilità di sostegno previste dal programma (quelle non ancora attivate sono dovute agli adeguamenti regolamentari in corso in sede Ue) e ha assegnato risorse per circa 680 milioni». Lo ha detto l'assessore lombardo all'Agricoltura, Gianni Fava, rispondendo alle dichiarazioni del capogruppo in Commissione Agricoltura, Marco Carra, e al componente della Commissione stessa, Agostino Alloni, «sui presunti ritardi nella attuazione del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 e sulla  mancata erogazione delle risorse comunitarie e mi dispiace molto che l'imminenza dell'appuntamento elettorale costituisca per due consiglieri regionali l'occasione di scalciare le istituzioni, gettare discredito sull'operato della Lombardia e ingenerare una pretestuosa confusione in quei cittadini e su quei territori che, invece, dovrebbero essere al centro della loro azione responsabile di consiglieri». I due avevano parlato di «risorse del Programma di sviluppo rurale sempre date con il contagocce».


 

LOMBARDIA VIRTUOSA L'analisi dei consiglieri Carra e Alloni, infatti, conterrebbe vizi di merito e anche di metodo, tali da vanificare ogni loro analisi deduttiva. «Sarebbe bastato prendere ad esame, per esempio, il già disponibile dato relativo all'assegnazione di fondi dello Sviluppo rurale al 30 novembre, peraltro reperibili sulla stessa fonte della Rete Rurale Nazionale che gli stessi Carra e Alloni citano, per capire come il meccanismo complesso non puo' essere rappresentato da una singola estrapolazione, come invece hanno fatto. Per rispondere loro alle accuse, vuote e inconsistenti, sarebbe loro bastato leggere - spiega l'assessore - il dato di novembre 2017 che, mentre mantiene sostanzialmente invariata la percentuale di Sardegna (17,9%) e Sicilia (15,9%) riconosce un incremento di circa due punti per la Calabria (18%); per la Lombardia fa registrare un incremento di circa 4 punti percentuali, ben più alto delle Regioni meridionali, che loro citano come modello virtuoso di gestione».


 

QUANTITATIVI DI SPESA Alcune precisazioni si rendono necessarie, da parte dell'assessore Fava. «Si deve inoltre tenere presente - ricorda - che molto della spesa del primo periodo della programmazione può essere influenzata dai quantitativi di spesa legata alla fase dei trascinamenti e delle transizioni, connesse alle precedenti programmazioni. Anche se questi aspetti andrebbero trattati su diversi profili, qui mi preme sottolineare che tale opportunità prevista dai programmi, a mio giudizio, dovrebbe essere usata sempre con la giusta contemperazione, perché se da una parte consente di partire con significative quote di spesa questo, ripeto a mio giudizio, svilisce la capacità di programmare intelligentemente l'uso delle risorse che devono essere mantenute e garantite sistematicamente alle imprese e ai territori nell'intero arco settennale della programmazione».


TRAGUARDO RAGGIUNTO «Oggi sono impegnato a lavorare con la Commissione, affinché questo imponente lavoro che ha portato già anche ad esaurire le risorse per alcune misure, come quella relativa all'agricoltura biologica, possa trovare nel più immediato tempo possibile soluzioni che non consentano solo di assicurare il mantenimento degli impegni pluriennali - elenca Fava - ma che possano consentire quanto prima anche l'attivazione di nuove domande di sostegno. Dei pagamenti ho già detto e qui ribadisco solo che siamo sostanzialmente allineati alla media delle Regioni più sviluppate e che, comunque, al primo target richiesto dalla Commissione, in termine tecnico soglia di N+3, in tutto il 2018 dobbiamo realizzare solo poco più di 31 milioni di euro che, sulla base degli avvisi emanati e degli impegni assunti, rappresentano un traguardo che possiamo considerare già raggiunto».

 

(nella foto, un ingresso della Regione Lombardia)


11 gennaio 2018
Articoli correlati

Veneto, tre milioni per le soluzioni innovative per l'irrigazione

 Il Veneto ha messo a disposizione 3 milioni complessivi per...

Veneto, tre milioni per interventi e mantenimento degli impianti arborei

 E' stato approvato dalla Giunta veneta il bando del Programma...

Emilia Romagna, il bando regionale per l'apicoltura da 470mila euro scade il 14 novembre

Lombardia, parte il bando sugli orti didattici a scuola: conoscere l'agricoltura e promuovere il verde

MILANO - «Gli orti didattici...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Milano
Milano, la Campagna nutre la città: tutti i mercatini Cia-Donne in campo Lombardia
foto articolo newsageagro
Brescia
Edolo (BS), 28 e 29 aprile Mostra della Razza Bruna: presidio sociale ed economico delle Alpi lombarde
foto articolo newsageagro
Verona
Vinitaly, ricerca IRI: forma, colore e Doc, così gli taliani scelgono il vino al supermercato
foto articolo newsageagro
Verona
Parte Vinitaly, 30mila buyer, 13mila vini e 4300 espositori: e il vino italiano sorpassa Francia e Usa

Seguici su Facebook