Agricoltura

foto articolo newsageagro

Psr Veneto, liquidati 392 milioni e finanziate 31mila domande per 720 milioni


VENEZIA - A tre anni e mezzo dall’avvio del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 la Regione Veneto ha già liquidato 392 milioni agli agricoltori, pari ad oltre il 33 per cento dei 1169 milioni del pacchetto dei fondi Ue per l’agricoltura e lo sviluppo del settore primario. A fine aprile, risultavano già finanziate 31.964 domande, per una spesa concessa di oltre 720 milioni di euro, pari al 61,5 % del totale. «Un risultato di grande efficienza e tempestività - commenta l’assessore regionale all’Agricoltura, Giuseppe Pan (nella foto) - certificato dal Comitato di sorveglianza  e già comunicato alle autorità europee, che testimonia la capacità programmatoria della Regione e la buona gestione amministrativa dell’Agenzia regionale per i pagamenti in agricoltura (Avepa)».

 

Nei giorni scorsi il Comitato di Sorveglianza ha dato, inoltre, via libera a una proposta di modifica al Psr veneto presentata dall’Autorità di gestione. Le modifiche riguardano il recepimento di alcuni aggiornamenti normativi intervenuti a livello nazionale ed europeo, in particolare con l’adozione del Regolamento UE 2393 avvenuta a dicembre 2017 e la rimodulazione finanziaria per l'ottimizzazione delle risorse programmate e la loro assegnazione sulla base delle priorità, in coerenza con la strategia del Programma. Lo scopo è quello di continuare a garantire il miglior funzionamento del Programma, tenendo conto delle evidenze emerse durante il primo periodo di attuazione. 

 

«Lo spostamento di risorse (a saldo zero) tocca dieci misure del Programma di sviluppo rurale - spiega l’assessore Pan - e ammonta complessivamente a circa 40 milioni di euro. Si tratta di una modifica finanziaria di impatto ridotto rispetto all’ammontare complessivo del programma che sfiora il miliardo e 200 milioni, ma è significativa per il suo duplice obiettivo: incrementa il sostegno agli investimenti dei giovani agricoltori e assicura maggior supporto agli agricoltori impegnati a fronteggiare i cambiamenti agro-climatico-ambientali e a investire nell’agricoltura biologica».

 

Il Comitato di sorveglianza ha, inoltre, preso in esame l’aggiornamento dei criteri di selezione delle domande di aiuto per dodici tipi d’intervento, riferiti alle misure per la formazione, la consulenza aziendale, gli investimenti materiali, lo sviluppo delle aziende, il rinnovamento dei servizi nelle zone rurali e i pagamenti agro-climatico-ambientali. Ricevuto l'assenso dei rappresentanti dei soggetti economici istituzionali e sociali, il nuovo testo del Programma di sviluppo rurale del Veneto sarà ora sottoposto alle verifiche e alle osservazioni della Commissione europea, prima di poter essere approvato definitivamente dalla Giunta regionale.


11 giugno 2018
Articoli correlati

"Dal mare alla piazza", una tre giorni a Padova per valorizzare le specie ittiche

'Dal mare alla piazza' è il progetto di promozione e valorizzazione delle specie...

Montello e Colli Asolani: bando regionale di 250mila euro per aree rurali e agriturismo

La Giunta regionale del Veneto, su iniziativa dell'assessore all'Agricoltura Franco...

Legname e sfruttamento biomasse: prorogati i termini per conclusione interventi finanziati da Psr

 Sono stati prorogati di 6 mesi, cioè al 10 aprile 2014, i...

Pesca, tutela patrimonio ittico: entro novembre bandi regionali per 700mila euro

Per la realizzazione di progetti di tutela del patrimonio ittico autoctono delle acque...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Ricerca in agricoltura: innovare senza dimenticare la tradizione
foto articolo newsageagro
Padova
Pac, Big Data e innovazione: il confronto al Ceettar in attesa dell’assemblea del Cai
foto articolo newsageagro
Verona
Il vino dei Grandi Marchi riscuote l’interesse russo
foto articolo newsageagro
Ravenna
Nuove varietà di pesco e albicocco, accordo tra produttori ortofrutticoli e vivaisti

Seguici su Facebook