Enogastronomia

foto articolo newsageagro

Talenti del taleggio e talenti ALMA, concorso nazionale per gli istituti alberghieri


 

(foto Consorzio tutela taleggio)PARMA - Ritorna, rinnovato nei contenuti ed esteso a tutto il territorio nazionale, “Il Talento del Taleggio - I Talenti di Alma”, la seconda edizione del Concorso promosso dal Consorzio Tutela Taleggio insieme ad ALMA (Scuola Internazionale di Cucina Italiana) per favorire la conoscenza dei prodotti ad indicazione geografica nella cucina.

DUE BORSE DI STUDIO Il concorso è dedicato agli studenti dell’ultimo anno degli Istituti alberghieri italiani ed è diviso in due categorie: Sala e Cucina. Ogni istituto gareggerà con una coppia di studenti (uno per la cucina e uno per la sala) che si misurerà in prove di cucina, abbinamento con i vini e servizio al tavolo. Sono previste prove teoriche e pratiche sul mondo della ristorazione e sulla conoscenza del prodotto. I partecipanti saranno giudicati da una commissione formata da esperti del settore. Per i vincitori (uno per la cucina ed uno per la sala) il Consorzio mette a disposizione due borse di studio alla Scuola ALMA (www.alma.scuolacucina.it).

Dopo un primo educational ai docenti delle scuole che intendono partecipare al concorso, gli interessati manderanno i propri elaborati che, dopo attenta valutazione, saranno debitamente valutati e, dopo le previste prove pratiche che selezioneranno i finalisti, il 20 Gennaio 2015, all’Istituto Professionale Statale per l'Enogastronomia e l'Ospitalità Alberghiera Marco Polo di Genova, vincitore dell’ultima edizione, si terrà la serata finale, con la proclamazione dei vincitori.

VALORIZZARE IL TALEGGIO «Teniamo molto a questa iniziativa rivolta ai giovani - afferma Lorenzo Sangiovanni, presidente del Consorzio Tutela Taleggio - una risorsa cui ci affidiamo per far conoscere i nostri prodotti. Attraverso il diretto coinvolgimento faremo così leva sulla loro curiosità e, contando sulle loro capacità, ci aspettiamo la pronta ed efficace valorizzazione del Taleggio, non solo attraverso l’uso in cucina, ma come esempio di un prodotto del territorio che rappresenta il patrimonio della nostra cultura millenaria, fatta dall’impegno e dalla costanza di tutti coloro che vi lavorano. Conoscere questi prodotti ed utilizzarli nella ristorazione deve diventare un obiettivo comune che, proprio per questo, ci vede sostenitori della scuola ALMA».

 

(foto Consorzio tutela taleggio)

 


14 ottobre 2014
Articoli correlati

Cia, chiusi i corsi di "Lombardia eccellente", 1100 attestati ai professionisti dell'agricoltura

Novantatré corsi organizzati, 2152 ore di formazione effettuate (pari al 100% delle ore...

Parma, la scuola di cucina ALMA apre il corso per manager di sala e bar

PARMA - A partire da Gennaio 2015,...

Coldiretti Cremona, è boom di iscritti nelle scuole agrarie e crescono le ragazze

CREMONA - Fra il 2008 e il 2014 le...

Lombardia firma protocollo per investimenti e formazione degli studenti con Ice Usa

MILANO -  «

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, 3 giugno: Il Sistema agroalimentare dell'Emilia Romagna e il rapporto 2018
foto articolo newsageagro
Asti
Le bollicine dell'Asti Doc sposano la pasticceria al congresso internazionale a Milano
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, il 10 giugno il Salone dei vini e degli oli del Sud: oltre 110 cantine al Castello di Sannicandro
foto articolo newsageagro
Mantova
Mantova Food&Science festival, convegno di Landini il 18 maggio: al centro il precision farming

Seguici su Facebook