Latte

foto articolo newsageagro

Toscana, accordo “salva ovini” tra Regione, Consorzi Dop e allevatori: si parte con 2 milioni di euro


FIRENZE - «Il protocollo d'intesa firmato (il 13 febbraio, ndr) a sostegno del comparto ovi-caprino da latte è un atto importante per tutelare il settore e gli allevatori che stanno vivendo momenti di difficoltà. Accanto all’impegno costante e tempestivo della Regione Toscana, sempre presente al fianco di consorzi e associazioni di categoria, auspichiamo anche il supporto del governo e del ministero richiesto dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, per consentire l’arrivo di nuove risorse europee e avviare altre azioni di sostegno». Con queste parole Carlo Santarelli, presidente del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP commenta il protocollo d'intesa per il rilancio del settore zootecnico regionale, e in particolare del comparto ovi-caprino da latte, firmato a Firenze da Regione Toscana, Consorzio per la tutela del formaggio Pecorino Toscano DOP​, Consorzio di tutela del Pecorino delle Balze Volterrane DOP, cooperative e organizzazioni di categoria del settore. L'accordo prevede primi interventi con la dotazione 2 milioni di euro.

 

ECCELLENZE DA TUTELARE Il Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, poi, «si unisce alla richiesta del presidente Enrico Rossi rivolta al ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, per tutelare ancora di più le eccellenze del nostro territorio e del Made in Italy anche attraverso la revisione del PSR 2014-2020 e lo stanziamento di nuove risorse europee». Santarelli ha aggiunto che «vogliamo dare voce e forza alle nostre istanze che guardano, in primis, alla tutela della qualità dei prodotti e dei consumatori e ringrazio la Regione Toscana per essere stata sempre presente, con il presidente Enrico Rossi e con l’assessore Marco Remaschi. In momenti di criticità come quelli che sta vivendo il nostro settore, dove la materia prima venduta alle aziende casearie a un costo troppo basso e insufficiente a coprire le spese sostenute dai produttori rischia di mettere in ginocchio tanti allevatori e di togliere latte di qualità, la presenza e la vicinanza delle istituzioni è fondamentale, ma deve essere garantita a tutti livelli».

 

COLDIRETTI Soddisfatta Coldiretti Toscana. L’intesa sottoscritta scrive Coldiretti «è il risultato del confronto attivato nel novembre scorso, quando la crisi del settore, in Toscana, è diventata emergenza a seguito delle determinazioni unilaterali assunte da due grandi gruppi industriali che hanno disdettato contratti di fornitura dal gennaio 2019 per cento allevatori, collocati principalmente nella provincia di Grosseto, ma anche in quelle di Pisa, Livorno e Siena lasciando nelle stalle circa 3 milioni e 200 mila litri di latte».

 

SEGNALE DI COERENZA «A fronte del dilagare della protesta dei pastori, che vede la Sardegna al centro di vivaci contestazioni, che si allargano anche a Lazio e Toscana, Coldiretti ritiene l’atto sottoscritto - dice Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Toscana - un segnale di grande coerenza con gli impegni assunti nei mesi passati che hanno portato la Giunta Regionale, grazie all’impegno del presidente Enrico Rossi e dell’assessore Marco Remaschi a fare scelte per rilanciare il settore ovino da latte della Toscana, attraverso il sostegno  dell’intera filiera, anche con la promozione dei formaggi sui mercati internazionali».

Il comparto ovi-caprino da latte toscano, che si è ridotto in termini di numero di allevamenti del 20% dal 2010 al 2017, conta ad oggi circa 1.000 allevamenti con oltre 324.000 capi ed una produzione stimata di circa 55.000.000 di litri di latte all'anno, corrispondente ad una produzione di formaggio di circa 110.000 quintali.

 


15 febbraio 2019
Articoli correlati

Gli studenti inaugurano a Venezia la prima Bottega di Campagna amica

I giovani si rivolgono ai giovani, e domani 30 aprile tra i primi ospiti all'inaugurazione...

Bologna, la solidarietá di Campagna Amica raccoglie 7mila euro per la Sardegna e per la Pediatria

BOLOGNA - Il “Raccolto di Natale” di Coldiretti Emilia Romagna ha...

Coldiretti, a Cernobbio summit agroalimentare: soluzioni a crisi e lotta a contraffazione

COMO - Venerdì 17 dalle 10 e sabato 18 ottobre 2014 a Villa d’Este di...

Forum alimentazione, Coldiretti: la crisi alimenta agromafie e falsi cibi con danni alla salute

COMO - Il 61 per cento dei disoccupati è disposto ad accettare un...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Brescia
Franciacorta in cantina, scoprire i vigneti e le cantine del celebre vino il 14 e 15 settembre
foto articolo newsageagro
Rimini
Coppa del mondo di gelateria, al Sigep saranno in gara 12 nazioni
foto articolo newsageagro
Bari
Summerwine 2019, le Donne del vino di Puglia fanno scoprire i vitigni autoctoni
foto articolo newsageagro
Forlì
Asparagus days in Francia, aperte le iscrizioni per la fiera del 29-30 ottobre

Seguici su Facebook