Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Tutela agroalimentare e Nas, sequestri di cibo taroccato e scaduto in tutta Italia


ROMA - Prosciutti Dop taroccati e spacciati per originali, salumi al “Prosecco”, pelati con informazioni false. C'è tutto questo nell'ennesima raffica di controlli dei Carabinieri dei Re.T.A. (Reparti tutela agroalimentare) in diverse zone d'Italia. Intanto, i militari del Nas - dopo i maxi sequestri di falso cibo bio, 100 tonnellate una settimana fa - martedì 10 luglio hanno sequestrato altre 16 tonnellate di cibo surgelato con le date di scadenza contraffatto.

 

In provincia di Bolzano, i carabinieri hanno trovato 1.751 prodotti che evocavano in etichetta e nella presentazione le denominazioni protette “Prosciutto di Parma” e “Coppa di Parma” e 11.434 etichette adesive “Salami di Parma”. La commercializzazione di “Prosciutto al Prosecco” non aveva alcuna autorizzazione del Consorzio di Tutela del Prosecco. Sono così state sequestrate 4.854 etichette adesive riportanti la dicitura “Prosciutto al Prosecco”; al titolare sono state contestati illeciti amministrativi per € 9.000.

In provincia di Salerno, invece, sono sequestrati 5.136 barattoli di pomodori pelati che riportavano in etichetta mendaci indicazioni riguardo l’origine, deferendo il titolare dell’azienda all’Autorità Giudiziaria. Nelle provincie di Messina e Catania i militari hanno eseguito controlli riscontrando difformità e violazioni alle normative in materia di tracciabilità ed etichettatura elevando sanzioni per 10.500 euro. I 2.519 chilogrammi di merce sequestrata hanno un valore di 9.000 euro.

 

Intanto, i colleghi del Nas, a Bologna hanno rinvenuto tremila e 600 bottiglie di acqua minerale, conservate sotto il sole. Diversi studi scientifici hanno dimostrato che le bottiglie in plastica, se lasciate al caldo, rilasciano sostanze nocive. 

A Taranto, invece, i carabinieri del Nas hanno sequestrato 16 tonnellate di cibi surgelati: la data di scadenza, in alcuni casi il cibo era vecchio di anni, era stata falsificata. Gli alimenti sono stati sequestrati durante un'ispezione in un deposito all'ingrosso di prodotti surgelati. L'amministratore è stato denunciato per tentata frode in commercio. I militari hanno trovato prodotti la cui scadenza era stata modificata utilizzando etichette contraffatte. Diversi anche alimenti trovati in cattivo stato di conservazione poiché custoditi in locali non autorizzati e con carenze igienico sanitarie. Agli illeciti del Nas si sono aggiunte anche violazioni anche di carattere penale e amministrativo accertate dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro.


11 luglio 2018
Articoli correlati

Piemonte, vola l'ortofrutta

Dati in controtendenza quelli espressi ieri nel corso della conferenza stampa che si è...

Coldiretti, scendono i consumi, italiani più magri dopo 20 anni

Quasi un italiano su due è in sovrappeso con un aumento record con un aumento record del...

Un videoclip per battere i prodotti contraffatti, parte un concorso di venetoconsumatori.it

"Ciak! Caccia al Falso" è il titolo del concorso pubblicato oggi, 2 aprile, nel sito

Camera di commercio di Sondrio, anche Levissima avrà il marchio Valtellina

 Il percorso avviato nel 2007, con l'abbinamento del marchio...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Giornata della suinicoltura, convegno su benessere animale e taglio della coda dei suinetti
foto articolo newsageagro
Bologna
“Sana” 2018, a Bologna dal 7 al 10 settembre il Salone internazionale del biologico
foto articolo newsageagro
Milano
Confagricoltura Lombardia: «Bene l’unione delle deleghe di agricoltura e turismo»
foto articolo newsageagro
Perugia
Eima Show, pronto un ricco calendario di prove dimostrative ed eventi divulgativi

Seguici su Facebook