Agroalimentare

foto articolo newsageagro

Venezia, Pan: «Contro le agromafie, rendere sicura la circolazione di cibi sani»


VENEZIA - «In Italia un terzo della spesa quotidiana è costituita da alimenti importati, per i quali non esiste una normativa di tutela, di tracciabilità, anche perché ci sono interessi industriali e di alcune lobby che lo impediscono. Questo, non solo rappresenta un danno alla nostra economia, ma rappresenta un pericolo per la salute dei consumatori. Anche il recente via libera della Ue all’importazione diretta di olio tunisino senza dazi apre un nuovo fronte di possibili contraffazioni». Lo dichiara l’assessore regionale veneto all’Agricoltura, Giuseppe Pan, intervenendo al duplice incontro (a Venezia, in mattinata, e a Padova, nel pomeriggio dell'11 marzo) promosso da Coldiretti con l’ex procuratore capo Giancarlo Caselli, presidente del Comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare. 

DANNEGGIATI CONSUMATORI E IMPRESE «Il fatturato della agromafie sfiora i 15 miliardi di euro. Dalle conserve ai vini, dall'olio al salumi fino ai formaggi: si moltiplicano i casi di 'concorrenza sleale' che - prosegue Pan - penalizzano produttori e consumatori. Le imprese agricole e i consumatori subiscono l'impatto devastante delle strozzature di filiera su cui si insinua un sistema di distribuzione e trasporto gonfiato e alterato troppo spesso da insopportabili fenomeni di criminalità che danneggiano tutti gli operatori. L'effetto è un crollo dei prezzi pagati agli imprenditori agricoli e un ricarico anomalo dei prezzi al consumo».

VENETO IN PRIMA LINEA La Regione Veneto - ha riassunto l’assessore - è in prima linea nella lotta alla contraffazione, con una propria normativa (la legge 3 del 5 aprile 2013), un istituendo tavolo anticontraffazione, un programma regionale a tutela dei prodotti a denominazione protetta che finanzia con 500mila euro attività di monitoraggio, azioni legali di tutela delle denominazioni protette e la registrazione di marchi a livello nazionale e internazionale. Anche il nuovo Programma di sviluppo rurale 2014-2020 sta investendo in sistemi produttivi di qualità, in campagne informative rivolte ai consumatori sulla peculiarità dei prodotti regionali e sulle ‘filiere corte’.

CIRCOLAZIONE SICURA DEI CIBI «La vera sfida per fronteggiare contraffazioni e frodi e difenderci dal cosiddettio “italian sounding” - sottolinea Pan - sta nel rafforzamento dei servizi di tutela alimentare. In Veneto funzionano bene, ma dobbiamo arrivare a una rete SIAN (Servizi igiene alimenti nutrizione) europe. Perché il problema non è la 'libera circolazione” ma la “circolazione sicura” dei prodotti agricoli e degli alimenti».

 BATTAGLIA CULTURALE «La lotta alla mafia - conclude Pan - deve essere una lotta anche culturale, promossa anche dalle istituzioni. Ci deve essere un maggior coordinamento negli interventi tra le forze di polizia, con un aumento della loro professionalità in questo settore, così come anche nelle Procure ci dovrebbe essere maggiore specializzazione sui temi delle frodi. Sono necessari pool specializzati, processi certi, più rapidi”. “Infine bisogna avere il coraggio, o forse sarebbe meglio dire l’obbligo, di sostenere chi denuncia. Solo con la coerenza e lavorando con la responsabilità del risultato si possono ottenere dei risultati concreti”.


11 marzo 2016
Articoli correlati

Coldiretti Piacenza, "Agricoltura con il segno +": le opportunità della multifunzione per le imprese

PIACENZA - Saranno la multifunzionalità e le opportunità che in...

Fruit&Veg System, il 6 maggio a Veronafiere workshop sul “Packaging che fa sistema”

VERONA - Fruit&Veg System, l’innovativo...

Bioenergy a Cremona, dagli scarti della lana si ricavano fertilizzanti ad alto valore aggiunto

CREMONA - Il progetto, europeo, si chiama Life+GreenWoolf,...

Cibus, Pianeta Nutrizione: il 12 maggio Miti e controversie dell'alimentazione, il glutine e i grassi

PARMA - L’edizione 2016 di...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Piacenza
Parte il Valtidone Wine Fest, un mese con i vini piacentini: fare squadra per valorizzare cantine e territorio
foto articolo newsageagro
Brescia
Brescia, tre serate sul Garda con i vini rosé e rossi della Valtènesi
foto articolo newsageagro
Bari
Bari, Agrilevante: riflettori sulla bioeconomia e le filiere innovative
foto articolo newsageagro
Piacenza
Piacenza, a settembre il Valtidone Wine Fest: in festa i vini locali e la malvasia di Leonardo

Seguici su Facebook