Artigianato

foto articolo newsageagro

I discount vendono più frutta e verdura, ma calano le famiglie acquirenti


Il report di maggio 2013 dell'Osservatorio dei Consumi ortofrutticoli delle famiglie italiane di MACFRUT contiene una buona notizia per gli acquirenti: rispetto a maggio 2012 il prezzo medio dei prodotti ortofrutticoli al banco è diminuito del -1,4%.
«L'Osservatorio ­ spiega Domenico Scarpellini, presidente di Cesena Fiera - è un servizio che Macfrut ha attivato da anni e che consente a produttori, operatori e distribuzione di conoscere mese per mese l'andamento della spesa degli oltre 24 milioni di nuclei familiari, di cui oltre 6 sono single». Durante Macfrut (quest'anno si tiene a Cesena dal 25 al 27 settembre) vengono forniti i dati annuali.
Ritornando al report di maggio ­ redatto da Eurisko GFK per Macfrut - si nota che la crisi e la minor propensione alla spesa incrementano gli acquisti di frutta fresca nei discount che realizzano un +16,3% in quantità su maggio 2012 e un +13,8 in valore, sempre sullo stesso mese dell'anno scorso. Anche il tradizionale negozio del fruttivendolo ha un leggero aumento con un +1,8% in volume su maggio 2012. Da segnalare che in volume il canale di vendita iper e super presentano a maggio un calo del -2,1% su maggio 2012, pur mantenendo la medesima quota in valore.
Per comprendere meglio la funzione dell'Osservatorio di Macfrut si può sottolineare che le mele a maggio segnano un -5,8% sul 2012, mentre banane e fragole, crescono a volume (+3,9% e +5,0%), presentando però un calo nel valore (rispettivamente -4,1% e -4,3%), dovuto alla diminuzione del prezzo medio (-7,7% per le banane e -8,9% per le fragole).
Anche sul fronte della verdura fresca la spesa al discount aumenta del +12.1% in quantità e del 15% in valore, sempre su maggio 2012. Per i surgelati c'è, invece, un incremento del segmento iper e super con un +5,9% in volume di acquisti (su maggio 2012). Infine, va notato come a maggio 2013 il numero delle famiglie acquirenti di frutta fresca è calato del -3,7, mentre per la verdura del -0,6% e questo sicuramente significa una diversa composizione della spesa su cui analisti ed esperti dovranno riflettere e i cui risultati si avranno a Macfrut.
Adalberto Erani
 
(per gentile concessione argaemiliaromagna.blogspot.it)


10 luglio 2013
Articoli correlati

Lombardia, Stati Generali del Commercio; allo studio testo unico per nuove forme di vendita

'Regione Lombardia  ha sempre lavorato insieme agli operatori del...

Lombardia, Regione: pubblicati gli atti degli Stati Generali del Commercio

Sono stati pubblicati gli Atti ufficiali dei due Stati Generali dedicati, rispettivamente,...

Negoziato commerciale USA-UE, De Castro ottimista: rivedere dazi che limitano agroalimentare

CRMONA - De Castro si dice ottimista sul negoziato commerciale che si sta sviluppando tra...

Selex festeggia i 50 anni, quota di mercato al 10,7% e 800 nuovi posti di lavoro nel 2015

MILANO - “Una storia italiana”, questo il titolo della Convention...

Ultima ora
StreamingTV
Intervista a Guido Garnero
Fiere ed Eventi

Ultimi eventi
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, Olive e olio: ripartono il 20 marzo le conferenze dell'Accademia nazionale di agricoltura
foto articolo newsageagro
Brescia
Fiera vita in campagna, Unicarve; cresce il consumo di carne, più tutela con il "Sigillo italiano"
foto articolo newsageagro
Bologna
Bologna, Slow Food premia i migliori oli extravergine a Fico il 16 e 17 marzo: l'elenco dei riconoscimenti
foto articolo newsageagro
Brescia
Fiera di vita in campagna, nel Salone di origine il rapporto terra-tavola con il cibo di tutta Italia

Seguici su Facebook